ecologia  e  avventura ?


ecco!  logico!  avventura!


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

isole eolie da spiaggia valle al tramonto.

 

La Sicilia è una delle più belle isole del mondo - se non la più bella!

Ricca di minerali, di paesaggi naturali meravigliosi e di gente cordiale ed ospitale!
Inoltre è incredibilmente ricca di storia! Innumerevoli popoli vi hanno lasciato il loro segno ...

Questa ricchezza noi la vogliamo scoprire e preservare. 
Unitevi a noi in questo viaggio verso la scoperta!
Viaggia con noi attraverso la storia della Sicilia!
Scoprite i suoi luoghi nascosti e misteriosi!
Un´ avventura entusiasmante vi aspetta!

_____________________________________________________________

 

Facciamo ancora i LAVORI DEI PIONIERI:

Abbiamo una bella collina - quasi 200.000 mq - boschi, uliveto, vignieto, due case e una stalla.

Peró questi ruderi hanno piu di 100 anni e per tanto tempo sono stati abbandonati.

Adesso noi ristrutturiamo la fattoria, per vivere, fare vacanze e offrire pet terapy.

Ulteriori informazioni dei lavori in corso.

Vuoi vivere libero? Vuoi costruire la tua casa? Con pietra vulcanica - o paglia e argilla, una casa nella terra come gli Hobbit o una jurta come i mongoli - oppure una casa sull'albero, nella foresta, sulla collina con vista a mare -  tra asini, cavalli, galine, pecore, pony... e altre simpatiche creature creative su due gambe. :-) Puoi venire e vivere in autosufficienza.

Qui sei libero. ...Anche per i viaggi emozionanti - e altre avventure positive...

=> Fai subito un bellissimo viaggio di avventura virtuale (foto show)

_____________________________________________________________

 

Realizzeremo anche un grande  PARCO DI AVVENTURA !

200.000 mq sopra Scala di Patti, sotto il rifugio del falco, vicino Tindari (Me).

Parco di Avventura -ABIX- a Monaco di Baviera.

Qui i ragazzi possono costruire tante belle cose, da piccole lavori artigianali - come sculture - e realizzare dei mobili fino a possedere case in legno - sugli alberi e a terra.

_____________________________________________________________

 

Vi offriamo la natura e la storia della Sicilia!

Uno dei più interessanti luoghi archeologici naturali del mondo!

Come per esempio l' antico borgo greco-romano di Tyndaris.

 

La Sicilia è l’isola più importante del Mar Mediterraneo
e anche una delle isole strategicamente più interessanti del mondo!

 Con noi oltre ad imparare la storia, avete la possibilità di rivivere la storia dal vero!

_____________________________________________________________

 

...inoltre...

 

Stiamo costruendo un  CARRETTO SICILIANO, come una volta - tutto in legno!

caretto siciliano

... per fare un GIRO DELLA SICILIA ...

 

Con Leoluca Orlando, il Sindaco di Palermo, siamo già d’accordo per fare una grande festa appena arriviamo nel capoluogo Siciliano.  :-)

Leoluca Orlando con Christian e Santino.

 

Il Giro della Sicilia lo facciamo quasi come "allenamento" :-)
- per il Giro dell' Europa nei prossimi anni (2017 - 2020).

 Venite con noi in questa grande eco avventura!

_____________________________________________________________

 

...è già stato fatto...

 

Un VIAGGIO PAZZO con la BICI:

Da Monaco di Baviera fino al Tindari (Sicilia).

- 2300 Km   con 200 kg   in 5 settimane !

Più avanti faremo un riassunto e un film.

carovana per la bicicletta davanti ale alpi.

Alpi italiane, Alto Adige.

 

carovana per la bicicletta davanti alla torre di pisa.

Torre di Pisa.

 

carovana per la bicicletta davanti al colosseo di roma.

Davanti al Colosseo a Roma.

 

tramonto lungo mare vicino alla Sicilia.

Il Mare mediteraneo!

 

Sulla strada per Sicilia.

Sulla strada per la Sicilia...

 

 

...dove il nostro grande asino Ercole si diverte sulla spiaggia. :-)

hercule, il nostro asino, a mare

E lui fa pure terapia con i bambini e ragazzi.

 

...Allora, cosa stai aspettando? Veni nel paradiso naturale sulla terra!

_____________________________________________________________

 

materiale informativo - volantini:

GIRO DELLA SICILIA con  carretto_siciliano.doc

poi GIRO D'EUROPA   carretto_siciliano.pdf

 

_____________________________________________________________

 

I nostri progetti in altre lingue e paesi:

 

Bandiera della Germania, Austria e Swizzera.          

 

Bandiera dell Regno Unito, USA, Canada e Australia.

Piu di 7000 chilometri - con il nostro asino Ercole e il Carretto Siciliano - una volta intorno ala Isola del sole
e poi attraverso l´Europa. Dopo qualche mesi arriveremo a Monaco per la grande festa "Oktoberfest".
Ci cambieremo il nostro vino rosso in birra fredda. Pubblicità garantita. Ma facciamo molto di più:
Il nostro obiettivo è di fare pubblicità per la Sicilia, il paradiso naturale sulla terra,
e, naturalmente, promuovere i nostri sponsor e progetti sociali.

Carretto Siciliano a Santalfioadrano 1972

Approfitta della Azione: Puoi sponsorizzare ogni chilometro per un euro.

=> 7.000 euro per i bambini, gli animali e la nostra natura.

 

Prima della partenza il nostro buon collega, l artista siciliano, Antonino Buccolo dipingerà il nostro Carretto nuovo.

Cosi si vede a tutte parte l'incantevole panorama della Sicilia, Tindari e le isole Eolie sarà il tema.

Poi il Carretto ottiene un telo - proprio come i carri degli pioniere nel "Wild West"

Su questo vi presentiamo i nostri Partner, come gia sul nostro "Roulotte pazzo per la bicicletta".

Ecco il nostro Carretto Siciliano, fatto dal legno migliore Noce:

 

our Sicilian Cart

 

Siamo orgogliosi di presentare il cortometraggio dalla costruzione del Carretto Siciliano - buon divertimento!



Per il viaggio abbiamo stimato ben due anni. Sarà un evento indimenticabile!
 
Poi viaggeremo con cavalli, asini e muli per nord e sud
America, Africa, Australia e Asia. ... L'avventura continua ...

Ecco un breve filmato - a cavallo di Ercole:

 
Presto di più. - Notizie nuove: Essere sempre al passo con Eco Avventura su Twitter.

Cosi abbiamo trovato il Carretto Sicliano a Palermo:

Un capo lavoro con legno di noce ha fatto uno degli ultimi carpentiere tradizionale creando questo tipico Carretto Siciliano - pero purtroppo non e riuscito di finire il Carretto a causa di un incidente - poi qualcouno messo i componenti di ferro da un carretto storico senza levare prima la ruggine e senza riverniciatura. Solo per la bellezza si poteva pure dipingere facilmente dall'esterno e mostrare il Carretto Siciliano poi in un salone, protetta dal mal tempo.

Noi vogliamo pero veramente onorare e usare il Carretto Siciliano, e non solo per la nostra campagna e il nostro parco di avventura - o piccoli viaggi, no a diretura un grande eco viaggio: una volta tutta la bella Sicilia lungo mare e poi un giro del Europa!

Prima però abbiamo avuto un sacco di lavori manuali sulla nostra "Mongagna di Avventura": Con la machete "combattere la giungla", con la zappa nel giardinaggio e sul vigneto (pulire a mano migliaia di metri quadrati in totale), poi fare le prime esperienze come produttori di vino e olivicoltori... (contadinu picciriddu) e pure la ristrutturazione del vecchio fienile, costruiere case in legno (da gli alberi fino le tavole fatto a mano) e recinzione di 20 ettari di terreno per i cavalli, asini e altri animali...

Così il Carretto Siciliano dovuto attendere ancora qualche anno sotto un telone per il restauro - finché Carmello Agnello, capo di SiLegnoPiu offerto in benevolo una buona officina con tutti gli strumenti professionali che sono importanti per il nostro lavoro.


Finalmente eriamo in grado di smantellarlo completamente il nostro Carretto Siciliano per fare l'importante lavoro finale. 10.000 chilometri lungo la costa del carrello deve sopportare. - Vedrete ora il film documentario (corta versione)

 

E qui tutta la documentazione del restauro con una galleria fotografica.

 


Dopo anni di vento e maltempo un restauro del nostro Carretto Siciliano è veramente necessario.

 

 

Per proteggere tutte le parti metalliche e pure il legno doppiamo smontare completamente il Carretto Siciliano.

 

 

 

 

 

 

 

 

Le parti in ferro sono stati abrasi e immersi nei convertitori di ruggine.

 

Lo smantellamento delle molle e il trattamento per le cure ha rivendicato il più tempo. Dopo tutto, i pezzi sono molto più utili come si temeva.

...ma quanti pezzi...

 

 

levigatura del legno che era pieno di macchie d'acqua  - dopo qualche ora - molto piu bello - verramente come nuovo

 inceratura del legno => brillante e ben protetta

 

...poi rimuovere della vernice vecchia da le ruote - per vedere come sono combinati...

 dopo molto di polvere... ci vuole una pausa a mare - un bel bagnio e un ancorra piu bello viene il tramonto...

 

Naturalmente Danijel ed Ercole guardano con gli occhi grandi e molto da vicino ... cosi TANTI pezzi diversi - prima tutti uniti in bella forma di UN Carretto Siciliano! ... Vediamo quanti elementi rimarranno dopo il montaggio. ;-)

Per portare diverse decine di elementi delle molle in acciaio di nuovo in forma corretta avevamo bisogno di un bel po ', un sacco di strumenti e molto ma molto pazienza.

Infine felice dopo che abbiamo ottenuto la balestra bene insieme ...e dopo un po ci sono pure le noce adeguati su le viti - tutti pezzi sono fatto a mano secolo di vita fa - e per questo in tante forme vari.

... poi seguono l'asse - con un grando peso - siamo un altro importante passo in avanti. Con un tubo di prolunga tutto si sta ben avvitato - per oltre 10,000 kilometri ...

naturalmente non senza le ruote :-) ora ci rivolgiamo pure quelli.

Mettendo le ruote in posizione giusta, stringendo con una chiave speciale - e alla fine, dopo una buona giornata di lavoro un controllo visivo...

Dopo una giornata di sole agghiacciante in mare anche le ragazze stanno arrivando per un controllo visivo! :-)

 Controllano davvero magistrale, da tutte le parti - e partecipano poi con il lavoro artigianale ... e quindi conoscere il nostro successo ad apprezzare con applausi - grazie di tutto! :-)

 

 

 

 

 

 

Cane da terapia *Phoenix* di Klingbach

Phoenix sulla spiaggia.

Phoenix di Klingbach era un compagno molto socievole. Un'anima fedele. Sempre lì per te, giocoso, affettuoso e disponibile. Davvero il migliore amico!
Pochi mesi fa Phoenix era ancora pieno di energia positiva e motivato a fare del bene per gli altri. Ha accompagnato Christian per almeno 30000 km nei suoi viaggi e nelle sue avventure infinite. Phoenix ha sempre voluto aiutarlo: quando portava i bagagli, quando trainava il carretto dietro la bicicletta dalla Germania alla Sicilia, mentre zappava nel orto ... Phoenix era veramente il migliore amico e aiutante. - Sempre fedele e leale. Inoltre Phoenix ha aiutato centinaia di bambini come "cane da terapia"; con tanta pazienza ha tolto la loro paura dei grossi cani neri, li ha accompagnati a passeggio, ha fatto sì che si divertissero con tanti bei giochi, li ha fatti riposare, aumentando così il benessere di tutta la famiglia. Inoltre sia per i genitori di questi bambini che per molti che lo hanno conosciuto, ha fatto cambiare in positivo l'impressione sulla natura del doberman, mostrando come in realtà questi cani siano buoni e generosi. La sua dedizione e l'impegno non conoscevano limiti. Fino alla fine ha mostrato il suo amore per gli altri.

Phoenix con la asinella regina e bambini.

Phoenix era anche un buon modello da seguire per molti cani, un grande Fratello e amava quasi come un Padre.

 Phoenix con altri cani a mare.

In Sicilia a Phoenix piaceva la vita nel "paradiso naturale" e si godeva questa vita al meglio fino a quando una ferita alla gamba non ha voluto più guarire...

Phoenix ferito sulla zampa.

Tutti i rimedi e i trattamenti  fatti per settimane non sono riusciti ad aiutarlo. La ferita andava sempre peggio, diventando più grande, Phoenix aveva anche la febbre. Così lo abbiamo portato da uno dei migliori veterinari della regione e che gli ha fatto un intervento chirurgico, togliendo anche un dito dalla zampa. Successivamente la zampa guariva bene. In poco tempo saltava di nuovo allegramente come un canguro e scavava buche come una talpa.

...Ma un paio di settimane più tardi ha iniziato a mangiare di meno, respirava affannosamente.
Per sette giorni Phoenix è stato senza mangiare: nè cibo per cani, nè tagliatelle con il sugo di pomodoro fatto in casa, nè  riso con le salsicce siciliane o carni fresche del contadino che gli piacevano tanto...non toccava  nemmeno il suo amato osso dalla pelle di mucca, che adorava masticare. Alla fine lui stesso non era altro che pelle e ossa.

Phoenix - solo pelle e ossa.

Facendo delle analisi si è scoperto che aveva il cancro ai polmoni ed il medico gli aveva dato solo altri tre giorni di vita. Infatti la sua condizione era peggiorata nel corso dei successivi due giorni, tanto che il medico era intenzionato a fargli l'iniezione letale il terzo giorno. Ma Phoenix ancora non voleva lasciare indietro Christian, da solo sulla montagna.


Christian stesso con dolore nel cuore e crampi allo stomaco mangiava solo pezzi di pane duro. Poi fatto un respiro profondo aspettò l'ultima visita del veterinario. Phoenix guardò Christian negli occhi, poi posò lo sguardo sul pezzo di pane e dopo, un po' più vivace, lo guardò con uno sguardo intenso. Mente Christian, capiva, e dava il pane a Phoenix, quello masticavo lentamente, deglutendo a fatica, dopo Christian gli ha dato il latte di riso fresco cucinato con pappe e medicina naturale da bere dalla bottiglia. Come se Phoenix fosse un neonato.

Phoenix beve Medicina e latte di riso con cereali dalla bottiglia.

 

Passo per passo Phoenix camminava nel giardino, lungo la strada sterrata e da li guardando a Christian, che lo seguiva lentamente sulla strada, e dopo un puo arrivano fino a Tindari. Christian chiamò il veterinario, vendendo ancora un barlume di energia in Phoenix dicendogli: "Non oggi, forse domani. Arrivederci", riferendosi all'iniezione letale. Altro non poteva dire. Phoenix aveva regalato a Christian un'ultima passeggiata fino alla vista del mare. Si riposava all'ombra di un albero di olive, al in piedi ondeggiando, adagiantesi non potevo respirare più bene - però meno male Phoenix aveva approfittato ancora dei grandi muscoli che aveva allenato nei suoi lunghi viaggi.

Phoenix sta riposando dopo la sua ultima passeggiata con vista sul mare, all'ombra di un ulivo.

Da "Pane e Vino" in precedenza aveva una volta in più mangiato quattro piccoli pezzi succosi di carne. Con gioia Phoenix prese quello finale, il suo "ultimo pasto". Mangiò anche un osso, pezzo per pezzo, i suoi denti erano immacolati e forti, la sola deglutizione era difficile per lui, a volte non riusciva a respirare e per poco non cadeva per terra.
Alla fine non beveva più di sua volontà, ma Christian gli dava  la ricotta e latte di riso misto, alimenti per l'infanzia, attraverso una bottiglia e non appena li ingoiava si leccava le labbra lentamente.

Quando Christian aveva degli incarichi importanti, come andare in farmacia, aveva a che fare con Phoenix che lo guardava tristemente dietro di lui. Gli diceva: "Torno presto. Per curarti." Con gioia senza alcuna parola lo salutò allora, impotente, ma veramente sorridente e con un leggero scodinzolare di coda. Ogni volta, quando Christian ritornava, erano entrambi contenti di vedersi di nuovo. Avevano trascorso molte ore negli ultimi giorni fianco a fianco.

Tutti gli amici e buon conoscenti di loro avevano mandato tanti saluti e auguri a Phoenix da tutta l'Europa, Christian allineva i saluti a Phoenix e raccontava pure a lui per ricordo delle avventure insieme, di quanto era bello esserci l'uno per l'altro e di quanto lo amasse. Phoenix ascoltava stanco, ma allo stesso tempo con attenzione. Quando Christian per un momento smise di parlare, Phoenix lo  guardò e si rannicchiò più vicino accanto a lui.

Un giorno, quando Christian, dopo tanto tempo per un attimo si addormentò con i occhi aperti (lui era stanco perchè la notte non riusciva più a farlo già da settimane), Phoenix si avvicinò a lui, prudentemente, cercando un contatto, prima fisico, mettendo la testa sulla sua gamba, e poi affettivo. Christian si accorse della sua vicinanza, gli diede una carezza e i due si guardrono negli occhi. Allora Phoenix si sdraiò accanto ai suoi piedi e poi smise di respirare. Un'incredibile forte devozione fino alla fine.

lultima carezza per Phoenix

Quattro anni prima, quando Christian e Phoenix erano arrivati, il terreno era solo una "giungla selvaggia"; c'era tanto lavoro manuale da fare, lavoro di sudore. Christian iniziò con una zappa, Phoenix con le sue zampe e lentamente liberarono il campo ai piedi della "montagna avventura" in due dure settimane.

Con un decespugliatore il lavoro sarebbe finito in due ore, ma poi una piccola piantina di pochi centimetri non avrebbe certo potuto sopravvivere.  Anche con la zappa Christian aveva quasi sradicato la piantina. Alla fine si fermò per riprendere fiato e guardò la piccola pianta da vicino e pensò: "Si può essere felici di vivere qui e battere le tue radici più profonde."  Per fortuna, il piccolo stelo sviluppò un fiorente albero di noce che è cresciuto durante il tempo, dal momento in cui è iniziata la loro avventura sull'isola soleggiata.

Phoenix davanti il piccolo albero di noce..

 Qui vedete Phoenix nei sui lultimi giorni, davanti ala piccola noce.

 

...Ed è all'ombra di quest albero di noce che Phoenix si trova, lì con il suo ultimo osso da masticare e un'arancia...

Phoenix sta dormendo pacificamente sotto la piccola noce. - Nella Tomba.

Dorme tranquillo accanto al suo osso e all'arancia con cui ha sempre amato giocare. Già presto al mattino uscìvo con un grande sorriso dalla tenda - o poi sua stanza nella prima casa - nell giardino - e torna subito veramente felice con un'arancia in bocca che lasciava cadere ai tuoi piedi e ti sembrava che, con i suoi grandi occhi grandi, gli chiedesse: "Lanciala o calciala!" e ogni volta ripeteva questa scena cercando con entusiasmo altre arance che cadevano dall'albero. Sapeva esattamente quello che aveva scelto.  Ha giocato a calcio con le arance divertendosi e facendo divertire noi. Vincere era praticamente impossibile. E dopo le partite le mangiava per assaporare il suo trofeo. A volte le teneva tra le sue zampe e le sbucciava, a volte le mangiava intere.  Sì, la  buccia d'arancia biologica e anche preziosa, piena di vitamine.

La tomba di Phoenix davanti la nostra montagna di avventura.

La sera del giorno della sua morte (06.06.14) Christian girava nuovamente per Tindari al modo in coda di volpe nascosto e il belvedere sulla santa spiaggia dove pochi giorni prima era stato seduto con Phoenix. Pensò ai tanti bei momenti trascorsi insieme e alle avventure che aveva ammaccature anche grazie i suoi migliori compagni di sempre sopravvissuto. "Che la tua anima possa volare libera!" sussurrò, improvvisamente un gufo volò verso di lui e voleva sedersi anche sulla sua spalla! Un segno?! Speriamo che Phoenix voli libero, splendido e più forte che mai ...

 

 la fenice, dopo la morte nasce piu forte...

 

 

Una settimana dopo la sua morte, c'è stata una prima breve riunione. Dopo un'altra lunga notte di veglia presso la tomba, in la fine, gia dopo l'alba Christian andò nella tenda e si addormentò subito. Nel suo sogno era seduto anchora acanto alla tomba, improvvisamente si unì Phoenix a lui, in piedi accanto a lui e sorrise con  il suo sorriso simpatico. "Ma tu sei andato via!" Christian gli disse- "Io sono ancora con te." Phoenix gli fece capire. -Questi sogni potranno ripresentarsi . Cosa che vedremo quando sarà il momento.

Phoenix e Christiain sulla spiaggia di Mongiove, mentre godendo il tramonto.

Per la maggior parte della sua vita Phoenix ha potuto muoversi liberamente senza guinzaglio, anche se la legge afferma che sia necessario indossare un guinzaglio e pure la museruola *per tutti i cani(!)* e ancora: ha proibito i cani sulle spiagge e in molti altri luoghi, non notando che tanti cani hanno salvato le vite di molti bambini e adulti al mare, sulle montagne e tanti altri posti... Per fortuna che Phoenix è stato sempra accettato senza guinzaglio sulla spiaggia da tanta gente ragionevole, anche se noi preferivamo essere completamente liberi su una spiaggia solitaria, una spiaggia speciale nelle vicinanze, nel mezzo dell paradiso terestre, a valle.

Tramonto su una spiaggia solitaria vicino ala montagna di avventura - a Tindari (maggio / giugno 2013)

 
Altre foto, video e relazioni emozionante della vita avventurosa di Phoenix segiurano presto qui.

Già adesso, più infos della spiaggia solitaria e oltre belle poste vicini nel nostro tour virtuale. (Sototitoli ancora in englese.)